Improvvisazione: tradizione e innovazione

                   Un seminario per sviluppare strategie improvvisative

Quattro giornate di studio collettivo per affrontare lo studio dell'improvvisazione in ambito tonale, modale, intervallare e libero.
Quattro linguaggi musicali diversi, quattro tecniche compositive e improvvisative differenti.
Attraverso composizioni scritte usando queste tecniche e utilizzando precise strategie di studio
esploreremo assieme questi diversi ambienti sonori.


PROGRAMMA:

LEZIONE 1
IMPROVVISAZIONE IN AMBITO TONALE
Analisi formale di una composizione tonale.
Analisi armonica.
Studio del ritmo della composizione.
Studio della melodia  del tema, varie strategie, senza strumento.
Studio dell'armonia della composizione senza strumento.
Studio degli elementi della composizione con lo strumento: tema, fondamentali e arpeggi.
Improvvisazione orizzontale, teoria e pratica, con strumento e voce.
Strategie per lo sviluppo dell'improvvisazione orizzontale.
Studio dell'armonia del pezzo.
Arpeggi.
Improvvisazione verticale: studi preliminari e pratica.
Relazione accordi e scale, criterio di consonanza.
Solo libero.
Solo libero senza accompagnamento
Strategie per lavorare sul fraseggio: direzione della frase, sviluppo motivico.



LEZIONE 2
IMPROVVISAZIONE IN AMBITO MODALE:
Analisi formale di una composizione modale.
Analisi armonica.
Studio del ritmo della composizione.
Studio della melodia  del tema, varie strategie, senza strumento e con lo strumento.
I modi: teoria e pratica.
Studio del modo della composizione senza strumento e con lo strumento.
Suonare il tema (voce superiore e armonizzazione).
Linea di basso e groove di batteria
Assemblare tema e sezione ritmica
Armonia del solo, improvvisazione con lo strumento.
Cantare/suonare, mantenere le idee melodiche collegate.
Dare una forma al solo, concetti di densitÓ e utilizzo del range strumentale.
Un approccio improvvisativo basato sullo studio del ritmo.



LEZIONE 3
IMPROVVISAZIONE IN AMBITO INTERVALLARE:
Elementi di storia della musica, connessioni con la musica colta del novecento, crisi del sistema tonale e nuove prospettive.
Sistema Intervallare (introduzione)
Cos’Ŕ un Intervallo?
Classificazione degli intervalli.
Uso Esclusivo e Prevalente
Cantare gli intervalli, strategie per il loro studio.
Suonare gli intervalli, strategie per il loro studio.
Improvvisazione con un intervallo in modo prevalente, esempi.
Rispettare le macrostrutture ritmiche.
Strategie per la costruzione di una frase.
Studio di un secondo intervallo.
Ruolo della batteria e parcellizzazione.
Improvvisazione con i due intervalli.
Studio di una composizione intervallare: analisi formale, del ritmo, lettura del tema e sua spiegazione.
Lettura dell’introduzione.
Studio dei rimanenti intervalli.
Suonare il pezzo con improvvisazione.



LEZIONE 4
IMPROVVISAZIONE LIBERA
Analisi e pratica dei parametri per una improvvisazione libera: altezza, dinamica, densitÓ, timbro.
Pratica e descrizione di alcuni ambienti possibili.
Strategie possibili.
Analisi delle possibili relazione tra i musicist
Solo performance.
Duo performance.
Combo performance.



BIO PROGETTI  AUDIO  VIDEO DISCOGRAFIA CONCERTI FOTO  SEMINARI   CONTATTI LINK